COSA E’ UN GAL ?

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) è un gruppo (generalmente una società consortile) composto da soggetti pubblici e privati allo scopo di favorire lo sviluppo locale di un’area rurale. I GAL elaborano il PSL (Piano di Sviluppo Locale) e gestiscono i contributi finanziari erogati dall’Unione Europea. Per realizzare il PSL, il GAL dispone di fondi nell’ambito del programma d’iniziativa comunitaria LEADER. Il GAL è, in sintesi, uno strumento di programmazione che riunisce tutti i potenziali attori dello sviluppo (sindacati, associazioni di imprenditori, imprese, comuni, ecc…) nella definizione di una politica “concertata”. Attraverso il progressivo consolidamento delle logiche programmatorie e decisionali partecipate e condivise previste dal LEADER, vengono favoriti percorsi ed atteggiamenti innovativi e, comunque, propulsori di effettivo cambiamento nell’ambito della sfera pubblica locale, del mondo imprenditoriale e della collettività, con conseguente emersione e valorizzazione di nuovi attori e nuove relazioni e l’affermazione di modelli locali di sviluppo orientati alla valorizzazione delle risorse e delle opportunità presenti nel territorio. A tale scopo, il PSR (Programma di Sviluppo Rurale), stabilisce le strategie, le priorità e gli obiettivi specifici da perseguire attraverso l’Asse 4, definendo in maniera piuttosto dettagliata anche gli strumenti, i soggetti, gli interventi e l’assetto operativo ed attuativo generale, nonché le principali modalità ed i percorsi esecutivi da attivare.  Il quadro delle nuove norme comunitarie a sostegno dello sviluppo rurale nel periodo di programmazione 2007-2013 prevede un’ampia e definitiva valorizzazione dell’approccio LEADER attraverso una sua diretta implementazione nell’ambito della programmazione generale delle strategie e degli interventi. L’approccio LEADER, come definito agli articoli 61-65 del Reg. (CE) 1698/2005, viene quindi trasposto in termini di Asse metodologico (Asse IV) ed attivato come strumento strategico e qualificante degli interventi per lo sviluppo rurale per il periodo di programmazione 2007-2013. Ai sensi dell’art. 62 del Reg. CE n. 1698/2005, la strategia associativa di sviluppo locale è posta in essere da GAL. Pertanto, i soggetti attuatori dell’Asse 4, sono rappresentati dai GAL. Sulla base anche dell’esperienza maturata a livello regionale nei precedenti periodi di programmazione, il PSR 2007-2013 recepisce e valorizza la metodologia LEADER, ampliandone la potenziale valenza e la ricaduta territoriale rispetto alla precedente fase LEADER+, per innescare significativi “effetti di processo e di sistema”.

IL GAL SICILIA CENTRO MERIDIONALE 

Il GAL Sicilia Centro Meridionale si è costituito, ai sensi dell’art 2615/ter C.C., come società consortile mista pubblico-privata a responsabilità limitata sotto la denominazione di “Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale (siglabile GAL SCM) Società Consortile a Responsabilità Limitata”, con atto notarile redatto dal notaio Dott. Paolo Trento in data 6 novembre 2009, n. Rep. 26335, Raccolta n. 7336, registrato in Canicattì il 24 novembre 2009 al n. 3498, iscritto al Registro delle Imprese di Agrigento al n. 02578620847 in data 07/12/2009, numero di repertorio economico amministrativo (REA) 192031.

La costituzione della Società è frutto di un lungo processo di concertazione attivatosi a seguito dell’organizzazione del partenariato del Leader Sicilia Centro Meridionale, costituitosi successivamente all’emanazione del “Bando per la selezione dei Gruppi di Azione Locale (GAL) e dei Piani di Sviluppo Locale (PSL) …. candidatura dei partenariati” del PSR Sicilia 2007-2013. Il qualificato partenariato, portatore di interessi collettivi, costituisce nel suo insieme il Forum dello Sviluppo Locale della Sicilia Centro Meridionale, che è l’organismo di orientamento generale e di controllo del Piano di Sviluppo Locale “Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale” del GAL e di indirizzo programmatico dello sviluppo locale dei territori comunali aderenti al GAL Leader Sicilia Centro Meridionale.