ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE

FUNZIONAMENTO DEL GAL SCM

La struttura organizzativa, le modalità di funzionamento del GAL SCM SCARL e le regole di funzionamento del partenariato sono esplicitamente riportate nel “Regolamento Interno del Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale Società Consortile a Responsabilità Limitata (Siglabile GAL SCM)” che costituisce il combinato delle disposizioni comunitarie, nazionali regionali vigenti sulla corretta gestione dei fondi pubblici. nel rispetto del principio della separazione delle funzioni previsto dal PSR e nel rispetto delle disposizioni di carattere programmatico e di natura amministrativa disposte dall’Autorità di Gestione.

Nel merito, qualora fossero riscontrate da parte dell’AdG, azioni di adeguamento organizzativo e delle risorse umane e strumentali finalizzate a migliorare l’efficacia e l’efficienza delle attività di competenza (gestione, animazione e informazione, monitoraggio e valutazione, ecc.) e a ottimizzare le funzionalità dei sistemi informativi, il GAL SCM si attiverà adeguatamente e prontamente.

Tale Regolamento, garantisce quanto disposto dall’art. 34, lett. B, punto 3 del Reg. (UE) n. 1303/2013, definisce le norme e la struttura organizzativa e funzionale del GAL SCM, per dare certezza e trasparenza alla sua azione di Soggetto Responsabile della gestione e dell’attuazione del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale.

Il GAL SCM, considerato che riveste nella sua area geografica di competenza ruolo di Soggetto responsabile, penalmente e civilmente, dell’attuazione del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale, del relativo piano finanziario e degli interventi previsti, nel rispetto della normativa e delle relative procedure d’attuazione, garantisce, in particolare:

– le azioni di sensibilizzazione della popolazione e degli operatori locali;
– la redazione, l’attuazione, le eventuali modifiche e gli adempimenti del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale;
– la promozione e la divulgazione del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale;
– il supporto tecnico, l’istruttoria tecnico-amministrativa, la valutazione e l’impegno di spesa relativo agli interventi materiali ed immateriali previsti dal Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale;
– gli accertamenti di regolare esecuzione degli interventi, qualora l’Amministrazione affidi al GAL SCM tali compiti;
– gli adempimenti necessari affinché l’Organismo Pagatore o suo delegato provveda all’erogazione degli incentivi ai soggetti attuatori;
– il coordinamento, la supervisione e il controllo di tutte le attività inserite nel Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale;
– il monitoraggio continuo delle attività e la rendicontazione della spesa;
– la partecipazione attiva alla Rete nazionale e all’Osservatorio europeo.

ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DELL’ASSETTO ORGANIZZATIVO

PARTENARIATO PUBBLICO/PRIVATO

Forum dello Sviluppo Locale Sicilia Centro Meridionale

Costituito dal partenariato pubblico/privato aderente al GAL SCM, è l’organismo di orientamento generale e di controllo del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale e di indirizzo programmatico dello sviluppo locale dei territori comunali aderenti al GAL SCM.

GRUPPO AZIONE LOCALE SICILIA CENTRO MERIDIONALE SOCIETA’ CONSORTILE A Res.ta Lim.ta

Assemblea dei Soci

Presidente Amministratore delegato

ADDETTI

Definisce gli obiettivi e le strategie per lo sviluppo locale e rurale e svolge funzioni di indirizzo programmatico e di supervisione del Piano di Sviluppo Locale del GAL/SCM.

Rappresentante legale della società di fronte ai terzi.

Svolge l’attività gestionale nel rispetto dell’indirizzo politico amministrativo espresso dal C.d.A., che ne determina i limiti della delega.

Consiglio di Amministrazione

Approva le modalità di gestione e d’attuazione del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale e i relativi progetti, ne propone le modifiche e ne valuta lo stato e i risultati.

UFFICIO DI PIANO MANSIONI

NATURA DEL RAPPORTO DI LAVORO

Responsabile di piano Coordinatore**

Attua le direttive del C.d.A in conformità a quanto previsto nel Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale. Coordina la gestione, monitoraggio e controllo del GAL SCM, e sovrintende a tutte le sue attività.

Consulente esterno o dipendente, in possesso di laurea magistrale o titolo superiore.

Responsabile Amministrativo e Finanziario**

Svolge le funzioni di gestione, monitoraggio e controllo finanziario del PAL. Costituisce, con il RP, riferimento per la rendicontazione delle spese. Mantiene e cura i rapporti con la Banca Tesoriera, predispone i mandati di pagamento. Cura i rapporti con il consulente commercialista per la redazione dei bilanci, il pagamento delle spese afferenti la conduzioni della Società, il pagamento delle tasse ed imposte.

Consulente esterno o dipendente, in possesso di laurea magistrale o titolo superiore.

I° Responsabile Tecnico Progettista**

E’ il responsabile della progettazione dei Progetti Operativi e degli eventuali progetti e/o programmi posti in essere dal GAL SCM per le finalità di cui all’oggetto sociale, della predisposizione dei bandi, delle commissioni di valutazione dei progetti e dei rapporti con il partenariato della cooperazione.

Consulente esterno o dipendente in possesso di laurea magistrale o titolo superiore.

II° Responsabile Tecnico Istruttore**

E’ responsabile dell’istruttoria dei progetti e del monitoraggio degli interventi e istruisce le attività degli eventuali sopralluoghi preventivi, collaudi parziali e collaudi finali.

Consulente esterno o dipendente, in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Segretario tecnico, amministrativo e Segretario a supporto delle attività Consulente esterno o dipendente, in finanziario** tecnico ed amministrative condotte dal possesso di diploma di scuola

RP e RAF e segretaria operativa. secondaria di secondo grado.

N. 3 Consulenti per l’animazione e l’informazione*

Profili professionali per l’animazione e l’informazione del Piano di Azione Locale Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale.

Consulenti esterni in possesso di laurea magistrale o titolo superiore, con esperienza di almeno 5 anni maturata nell’ambito di progetti finanziati con risorse europee, nazionali e regionali.

Consulenti per la valutazione dei Bandi e delle Azioni del Piano di Azione Locale del Distretto Rurale Sicilia centro Meridionale*

Profilo professionale per la valutazione dei Bandi e delle Azioni del Piano di Azione Locale del Distretto Rurale Sicilia centro Meridionale.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in agronomia o titolo superiore.

Profilo professionale per la valutazione dei Bandi e delle Azioni del Piano di Azione Locale del Distretto Rurale Sicilia centro Meridionale.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in economia e commercio o titolo superiore,

Profilo professionale per la valutazione dei Bandi e delle Azioni del Piano di Azione Locale del Distretto Rurale Sicilia centro Meridionale.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in architettura, ingegneria o geologia, o titolo superiore,

Consulenti per l’attività degli interventi materiali (sopralluoghi preventivi, collaudi parziali e collaudi finali)*

Collabora con il II° R.T. sui sopralluoghi preventivi, collaudi parziali e collaudi finali negli interventi in agricoltura.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in agronomia o titolo superiore, con competenze in interventi in agroindustria.

Collabora con il II° R.T. sui sopralluoghi preventivi, collaudi parziali e collaudi finali in interventi che prevedano opere edili.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in architettura o ingegneria edile o titolo superiore, con competenze in interventi che prevedano opere edili.

Consulente per la cooperazione interterritoriale e transnazionale*

Collabora con il R.P. ed il I° R.T. nella predisposizione degli atti, nelle relazioni e nell’organizzazione dei programmi di cooperazione interterritoriale e transnazionale.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale o titolo superiore con buona conoscenza delle lingue inglese e francese ed esperienza in programmi di sviluppo comunitari e relazioni partenariali nei programmi di cooperazione interterritoriale e transnazionale.

Collabora con il R.P. per curare Giornalista senior iscritto all’Albo, Addetto Stampa* l’immagine del GAL SCM presso i con esperienza in conduzione di

media regionali e locali. programmi televisivi.

** Questa figura professionale, costituente l’organico dell’Ufficio di Piano, verrà selezionata attraverso procedura di evidenza pubblica.

* Questa figura professionale sarà specificamente utilizzata in rapporto alle necessità emergenti per l’attuazione del PAL e verrà incaricata sulla scorta di una short list creata attraverso procedura di evidenza pubblica.

Consulente fiscale e contabile*

Collabora con il RAF per gli aspetti economici e fiscali, fidejusiioni bancarie e di garanzia del GAL SCM.

Consulente esterno in possesso di laurea magistrale in Economia e commercio o titolo superiore, con esperienza in materie economiche e fiscali, fidejusiioni bancarie e di garanzia e con esperienza quinquennale in conduzione di programmi di sviluppo locale.

torna all'inizio del contenuto